Rentrée scolaire école Ronchèse

Agenda

Rentrée: si torna a scuola a Nizza

3 Set , 2019  

La rentrée scolastica è un tema molto sentito dai francesi e non meno dai nizzardi. Da lunedì 2 settembre gli alunni delle scuole sono tornati tra i banchi per un anno scolastico che a Nizza presenta numeri interessanti. 

Innanzitutto è cresciuta la popolazione scolastica negli ultimi 5 anni (+0,11%) e gli allievi di materne ed elementari in città sono 29.616 suddivisi in 1319 classi nei 154 istituti pubblici.

Si è resa necessaria la costruzione di nuove aule e spazi per servizi scolastici per una spesa complessiva di circa 650 mila euro.

In generale però le scuole della città metropolitana hanno beneficiato di un budget di oltre 23 milioni di euro: per la cuisine centrale sono stati utilizzati 32 milioni, per la ristrutturazione del plesso scolastico della Corniche Feurie 5,9 milioni, per Ray Gorbella 15 milioni e così via.

Poi ci sono i soldi spesi per rendere le strutture accessibili, circa 2 milioni di euro.

Una voce importante del budget riguarda l’informatizzazione delle scuole anche per quanto riguarda la didattica, così che tutti i bambini possano utilizzare come strumenti di apprendimento tablet e computer.

L’offerta formativa e ricreativa in ore extra curriculari come sempre è ampia e consultabile sul “Cahier de Liaison“.

Infine non da meno è l’apporto dato quotidianamente dalle 2000 persone, oltre agli insegnanti e al personale scolastico, che ruotano attorno ai bambini: educatori, animatori, giardinieri, collaboratori delle mense e 228 papys e mamies trafic.

La cerimonia ufficiale della rentrée a Nizza si è scolta in presenza di Christian Estrosi, Maire de Nice, all’ecole Ronchèse dove i bambini hanno intonato il canto tradizionale “Nissa la Bella”.

Tra le autorità presenti: Richard Laganier, Recteur de l’Académie de Nice, Chancelier des Universités, Jean-Marc Giaume, Adjoint au Maire de Nice délégué à l’éducation, à la restauration scolaire, aux activités périscolaires et au Territoire « Cœur de Paillon », Hélène Saliceti, Conseillère municipale subdéléguée à l’Education e Laurence Navalesi, Conseillère municipale subdéléguée aux relations transfrontalières aux écoles privées et aux cultes.


Comments are closed.