Coronavirus Costa Azzurra bien expliqué #11

La situazione sanitaria

Cresce come previsto il numero di contagiati in Francia e purtroppo aumentano i morti. Al 15 marzo i positivi al Covid 19 erano 5423, di cui 330 nella Provence-Alpes Maritimes, le persone decedute 127.

Cifre senz’altro previste dai tecnici del governo, tanto che a “sorpresa” nella serata del 14 marzo il primo ministro Eduard Philippe aveva annunciato l’immediata chiusura di bar, ristoranti, teatri e altri locali al fine di evitare pericolosi assembramenti.

Misure egualmente restrittive sono state prese nelle stesse ore anche nel Principato di Monaco.

Le misure preventive

A Nizza, come comunicato dal sindaco Estrosi sono garantiti tutti i servizi essenziali: salute, polizia, rifornimenti, mensa centrale, l’asilo per i figli dei lavoratori in ambito sanitario.

Per le altre categorie di lavoratori deve essere garantita la possibilità del telelavoro alle medesime condizioni contrattuali già esistenti.

Chiusi i parchi gioco vicino alle strade e l’invito è a restare a casa e al muoversi il meno possibile: “prenez soin de vous et des autres” (C. Estrosi)

Visto l’assalto ingiustificato ai supermercati (perché non ci sarà in Francia come in Italia problema di approvvigionamenti), alcuni negozi hanno stabilito orari in cui potranno accedere solo le categorie di persone più a rischio salute.

Il Consolato Generale d’Italia a Nizza informa di avere attivato una task force pronta a rispondere alle domande più urgenti dei connazionali. In questi giorni gli uffici di Bd. Gambetta sono aperti, ma per motivi precauzionali il personale è in gran parte in smartworking da casa, continuando a rispondere ai quesiti relativi all’emergenza Covid-19, in particolare agli spostamenti tra paesi in questi giorni di frontiere chiuse o quasi.

In orario diurno potete chiamare il numero 00330603690357.

Nelle 24 ore e dunque anche in orario notturno ma solo per motivi gravi e urgenti è a disposizione il numero 0033768054804.

Oltre all’emergenza sanitaria si fa pressante anche quella economica, pertanto per i connazionali che hanno imprese in Costa Azzurra, la Camera di Commercio di Nizza sul proprio sito ha elencato tutte le agevolazioni che lo stato francese ha messo in atto per imprenditori e lavoratori.

La Région Sud in collaborazione Con la Chambre de Commerce attiverà a breve un fondo a sostegno delle imprese.

Intanto la Ville de Menton ha annuciato la sospensione per tre mesi di alcune tasse (tassa di soggiorno, occupazione suolo pubblico, tassa sulla pubblicità locale) al fine di alleggerire le imprese del commercio e del turismo.

Consigli personali

Come sempre, ricordiamo che la prima forma di difesa dal nuovo coronavirus è in alcuni semplici gesti che riducono la trasmissione dell’infezione: tossire o starnutire nell’incavo del braccio, usare fazzoletti usa e getta, lavarsi le mani regolarmente, evitare di stringere la mano o di baciarsi.

Se si sospetta di essere positivi al Covid-19 (febbre alta, tosse secca, difficoltà respiratorie) non recarsi in ospedale o dal dottore perché si potrebbero infettare altri pazienti e il personale sanitario ma contattare telefonicamente il proprio medico o chiamare il Samu-Centre 15.

Please follow and like us:

Related Post