Coronavirus Costa Azzurra bien expliqué #19

La situazione sanitaria

Alle 19.30 di mercoledì 25 marzo il ministero francese della salute ha diffuso i seguenti dati: sono 25233 i positivi al Covid-19, 1331 le persone decedute.

Nella regione Provence-Alpes-Cote d’Azur i positivi sono 1927.

Di queste quasi 2000 persone, la Ars Paca comunica che 619 sono ricoverate in ospedale tra cui 144 pazienti in rianimazione. I morti sono 33.

In oltre l’Ars Paca comunica che il tampone viene fatto solo alle categorie di persone sintomatiche che hanno già altri seri problemi di salute.

A proposito dei 231 decessi registrati nella giornata del 25 marzo il quotidiano Le Parisien sottolinea che a questo numero non sono stati aggiunti i morti nelle case di riposo per anziani.

Le misure preventive

Nella giornata del 25 marzo il Presidente della Repubblica Macron ha annunciato un’operazione militare simile a quella dell’antiterrorismo, che avrebbe il nome di Résilience, per combattere il Covid-19.

In un tweet la giornalista Iman Sabbah dice che tra le misure varate dal governo francese c’è anche un fondo di solidarietà per le piccole imprese.

Airbnb France in partenariato con il governo francese ha lanciato una piattaforma per la domanda e offerta gratuita di appartamenti per personale sanitario, volontari e persone coinvolte in prima linea in questa emergenza, affinché possano trovare una stanza il più vicino possibile all’ospedale dove sono chiamati a lavorare.

In seguito all’annuncio del primo ministro francese di vietare i mercati all’aperto e coperti, la Mairie de Menton, attraverso i canali social, ha annunciato di avere chiesto alla Prefettura delle Alpi Marittime una deroga per permettere ai marchés locali (Carei e Halles municipales) di restare aperti al pubblico, garantendo ovviamente tutte le misure di sicurezza per la salute dei cittadini.

La Mairie de Nice con un comunicato annuncia che da oggi giovedì 26 marzo le due linee tramviarie della città saranno attive dalle 5 del mattino alle 23 con passaggi ogni 10 minuti.

Tutte le altre linee di autobus subiranno modifiche di orario e frequenza di passaggi e saranno soppressi per tutto il periodo dell’emergenza sanitaria i seguenti bus: 3/12/17/30/34/37/38/39/41/43/45/47/49/50/51/52/53/56/57/58/60/63/65/66/67/72/73/74/76/77/78/80/84/94/EXP1/EXP3.

Inoltre sarà attivo un servizio di trasporto à la demande per il personale sanitario (per le prenotazioni: 0800 006 007).

Consigli personali

L’Ordine nazionale degli psicologi italiani ha stilato un vademecum di 20 punti per gestire la reclusione forzata di questi giorni. Tra i vari fattori di cui tenere conto c’è la gestione del tempo a disposizione: “Sembra importante sottolineare piccoli gesti ed abitudini regalando loro spazi e
tempi differenti: il rito della colazione, le grandi e piccole abluzioni, la cura del nostro corpo, la lettura dei quotidiani (senza sovraesporsi a notizie ansiogene), le pause caffè, l’aperitivo serale, il preparare i pasti, l’organizzare il tempo da dedicare ad un buon film o alla lettura di un libro oltre certamente ai tempi di lavoro”.

Inoltre gli psicologi invitano al “minimalismo digitale”: Essere bombardati di informazioni dalla mattina alla sera perché guardiamo compulsivamente il cellulare, più che rassicurarci rischia di aumentare il carico cognitivo e di conseguenza la sensazione di essere costantemente sotto-pressione: meglio limitarsi a consultare le fonti ufficiali, evitare il passaparola e aggiornarsi una/due volte al giorno sull’evolversi della situazione”.

Ecco perché noi di radionizza abbiamo creato questo bollettino quotidiano: Coronavirus Costa Azzurra bien expliqué!

Please follow and like us:

Related Post