interviste

Picasso a Cannes una storia tutta da leggere

13 Gen , 2019  

Il Ladro di Picasso

Picasso a Cannes arriva nel 1955 con la sua giovane moglie e prende dimora nella villa denominata La California, come la zona Cannois dove si trovava.
Un luogo isolato pieno di opere d’arte, un bersaglio troppo ghiotto per i ladri.

Per fortuna c’è la polizia francese che con azioni rocambolesche e un po’ maldestre rende difficile la vita al “Ladro di Picasso”.

Quest’ultimo è il titolo del romanzo per ragazzi, ma godibilissimo anche da parte dei grandi, scritto da Marco di Tillo e pubblicato da Edizioni Corsare.

Marco di Tillo, scrittore di thriller per adulti e racconti per la gioventù ha tra le numerose esperienze lavorative in curriculum  trasmissioni radiofoniche della Rai e sceneggiature per il cinema e la televisione, nonché la regia del film per ragazzi “Operazione Pappagallo” con Leo Gullotta, Nicola Pistoia e Syusy Blady.

Nel “Ladro di Picasso” Di Tillo riesce a combinare humor, intreccio avvincente e ricostruisce l’ambiente di fine anni cinquanta di Cannes e Nizza, mostrandoci quel fascino che pochi anni dopo sarebbe stato l’elemento di richiamo della Costa Azzurra di Brigitte Bardot.

Un’ottima lettura da abbinare alla mostra ancora in corso a Milano di cui vi abbiamo parlato qui: Mostra Picasso.

Ecco come Marco di Tillo ci ha raccontato questa storia:

, , , ,