interviste

Stasera mi butto a Bordighera

3 Apr , 2018  

“Dopodiché stasera mi butto” è il pluripremiato spettacolo della giovane compagnia “Generazione Disagio” in scena al Palazzo del Parco di Bordighera, venerdì 6 aprile alle ore 21 per la stagione di prosa di TeaLtro.

“Dopodiché stasera mi butto” è la messa in scena ironica e grottesca di un gioco al massacro: vince chi, attraverso varie prove di distrazione, disaffezione e disinteresse, arriva per primo all’ambita casella finale, la “casella suicidio”.
Un gioco dell’oca dove un laureando, un precario e uno stagista si sfideranno per vedere chi per primo riesce a svuotare completamente di senso la propria esistenza.

Gli attori si cimenteranno davanti al pubblico ligure in una partita tipo: con l’aiuto e la partecipazione dal vivo degli spettatori in sala i giocatori dovranno avanzare sul tabellone per accumulare… Disagio!, destreggiandosi tra prove collettive, individuali e caselle “imprevisti”.

Per informazioni e prevendite: 3386273449 – 0184 272205 – libertheatrum@gmail.comwww.libertheatrum.com

Qui di seguito trovate l’intervista di presentazione all’attore e regista Enrico Pittaluga:

Agenda

So What: il club di La Gaude ospita il trio di Alberto Miccichè

27 Mar , 2018   Video

So What, un locale per veri appassionati di musica a pochi chilometri da Nizza.

Da 22 anni in un angolo di Costa Azzurra meno battuto dalla rotta del turismo di massa si celebra il culto del jazz, nell’atmosfera amichevole e informale di questo circolo di La Gaude nei pressi di Cagnes sur Mer.

Sarà “un sabato italiano” (per citare un brano noto) quello in programma per la sera del 31 marzo quando arriverà dal Ponente ligure il bassista Alberto Miccichè con il suo trio: Andrea Bazzicalupo alla chitarra e Nino Zuppardo alla batteria.

Miccichè che gli ascoltatori di Radio Nizza hanno già conosciuto durante l’edizione 2017 di “Hanbury che spettacolo!”, è molto apprezzato anche qui in Francia e non è raro trovarlo nei cartelloni jazz de la Côte.

Con un ensamble strumentale standard, Miccichè propone composizioni sue originali eseguite mantenendo l’equilibrio tra scrittura e improvvisazione: ne viene fuori un suono moderno, caloroso e originale.

Si comincia alle 21.30 con una formazione locale e poi a seguire il trio italiano.

L’ingresso è libero ma per tutte le informazioni sulla serata e sulla programmazione degli altri concerti andate sul sito dell’associazione.

, , , ,

Agenda

Pertini e Pinuccio, Rapè torna in Liguria con le sue storie

22 Mar , 2018  

Pertini interpretato da Rapè

Pertini o meglio Pert con il suo nome di battaglia, l’amatissimo partigiano e Presidente della Repubblica italiana torna a vivere per un pomeriggio a Ventimiglia grazie al lavoro di Aldo Rapè.
In realtà l’evento di venerdì 23 marzo alle 17.15 alla Biblioteca Civica Aprosiana sarà un incontro di presentazione del libro Pert, di cui l’hanno scorso i ventimigliesi hanno visto la messa in scena al Teatro Comunale.

L’appuntamento, ad ingresso libero, vede inoltre la partecipazione dello storico Enzo Barnabà, del partigiano Salvatore Cacciatore, del musicista Sergio Zafarana e la conduzione di Diego Marangon direttore artistico di Liber Theatrum.

Sabato 24 marzo alle 21 Aldo Rapè proporrà Pinuccio al pubblico di Bordighera, per la stagione di TeaLtro alla Chiesa Anglicana.

Pinuccio è il racconto drammatico sui “carusi” siciliani, i bambini che lavoravano nelle miniere di zolfo in condizioni disumane. Il loro sfruttamento è andato avanti fino alla vigilia del “boom economico” e tanti hanno perso la vita in incidenti sul lavoro. Vere e proprie stragi furono quelle nelle gallerie di Gessolungo in provincia di Caltanissetta nel 1881 e nel 1958.

Lo spettacolo, che sarà in scena anche in francese al prestigioso festival di Avignone nel 2019, ripercorre la storia mineraria siciliana commemorando le sue giovani vittime e ci ricorda quanto ancora sia diffuso lo sfruttamento del lavoro minorile nel mondo.

Biglietti dai 12 euro in giù, informazioni sul sito di Liber Theatrum.

, , , ,

interviste

Nino Manfredi in una serata omaggio a Monaco

19 Mar , 2018  

“Nino Manfredi: la costruzione di un attore” è il titolo della serata in omaggio di uno dei più grandi artisti italiani del Novecento, in programma a Monaco giovedì 22 marzo.

La Dante ancora una volta propone al pubblico monegasco un’immersione nella cultura italiana attraverso il cinema, con la proiezione di “Pane e cioccolata” nella nuova edizione restaurata dalla Cineteca di Bologna con sottotitoli in francese.

L’evento sarà arricchito dalla presenza in sala della figlia attrice Roberta Manfredi e del genero regista e sceneggiatore Alberto Simone che regaleranno agli spettatori aneddoti e storie sull’amatissimo attore, soprattutto su come Nino lavorava su se stesso per la costruzione dei suoi personaggi ritenendo il suo mestiere un’opera di grande artigianato.

Da non perdere dunque l’evento del 22 marzo alle 19.30 al Théâtre des Variétés.

Biglietti a 20 euro e come sempre ingresso gratuito per i soci de La Dante Alighieri sezione Monaco.

Qui invece trovate una preziosa testimonianza di Roberta Manfredi e Alberto Simone al microfono di Radio Nizza:

 

 

 

Agenda

Journées du Cinéma Italien: a Nizza torna il nostro cinema

15 Mar , 2018   Video

Journées du Cinéma Italien, una manifestazione che da 33 anni è la prova tangibile dell’amore dei francesi per il cinema italiano.

All’Espace Magnan dal 17 al 31 marzo in maniera festosa (il titolo di quest’anno è: “Du rire, de la joie, de l’amour et du grand cinéma!”) si farà il punto della situazione sul cinema contemporaneo di casa nostra, passando in rassegna pellicole di grande successo alternate a piccole storie che necessitano di una vetrina internazionale per arrivare a un pubblico sempre più numeroso.

La programmazione delle serate è affidata all’instancabile Séverine Meunier che ha scelto per l’apertura del festival, sabato 17 marzo alle 20.30, la commedia “Moglie e Marito” di Simone Godano che vede protagonista l’amatissimo Pierfrancesco Favino.

Tra gli eventi da non perdere ci sono le proiezioni del film “Easy” di Andrea Magnani che sarà presente in sala venerdì 23 marzo alle 21 e in chiusura delle due settimane sabato 31 marzo alle 18.30 verrà proposto “Orecchie” di Alessandro Aronadio che già ha incuriosito pubblico e critica a Venezia, Rio de Janeiro e Monte Carlo.

Come da tradizione le Journée du Cinéma Italien sono aperte anche alle scuole, contribuendo in maniera fondamentale alla diffusione della cultura e della lingua italiana tra i ragazzi francesi.

In totale sono 13 i titoli proposti tra cui il tenero “Banana” con un ragazzino alla ricerca della felicità e “Le confessioni” con un cast italo-francese dove spiccano Toni Servillo, Pierfrancesco Favino (di nuovo!) e Daniel Auteuil.

Contemporaneamente alla proiezione delle pellicole in gara (con due competizioni: Le Prix du Public e Le Prix du Juri Jeune) ci sarà, sempre negli spazi di rue Luis de Coppet, la mostra “Il cibo nei disegni di Federico Fellini” con 19 tavole del maestro riminese della settima arte.

Questa esposizione è a ingresso libero, mentre le proiezioni delle Journées sono a 7 euro (4 euro per gli scolari)

Per il programma e le informazioni dettagliate potete andare sul sito dell’Espace Magnan.

 

affiche e Le Journées du Cinéma Italien

La locandina dell’edizione 2018 de Le Journées du Cinéma Italien di Nizza

 

 

, , , , ,

Agenda

I corteggiatori in chiesa a Bordighera

7 Mar , 2018   Video

I Corteggiatori non sono molestatori di vecchiette in agguato nelle parrocchie della Riviera della Palme ma una commedia attorno all’amore e alle sue parole, inserita nel cartellone di TeaLtro di Liber Theatrum.

Il titolo dello spettacolo per esteso è “I CORTEGGIATORI – Amore a colpi di poesia. Parole d’amore da Merini a Neruda” ed è in programma per sabato 10 marzo alle 21 presso la Chiesa Anglicana di Bordighera (biglietti compresi tra i 12 e gli 8 euro, per informazioni 0184.272205.

Vito de Girolamo e Carlo Loiudice della compagnia DeLoi interpretano due personaggi opposti: uno ispirato dall’amore impaziente di declamare versi e l’altro deluso dall’amore al punto da volersi suicidare.

Dal loro incontro scaturisce una commedia incentrata sui temi del corteggiamento e dell’amicizia e complicità tra maschi.

I Corteggiatori è una pièce che sta girando l’Italia e dopo essere stata presentata a New York all’interno di un festival ha toccato diverse città europee.

Dunque una bella occasione per il pubblico del ponente ligure per assistere al lavoro di questa compagnia di cui vi proponiamo anche un breve video.

 

Agenda

Italia’s got Talent cerca artisti in Francia

6 Mar , 2018  

Italia’s got Talent torna nel 2018 con una nuova edizione dedicata ai talenti italiani in giro per il mondo.

Radio Nizza è stata contattata dalla redazione del programma televisivo affinché si sparga la voce dell’inizio della selezione dei partecipanti.

Il casting è aperto a tutti i generi di artisti di ogni età e ovviamente di entrambi i sessi.

Sulla locandina che trovate qui sotto ci sono tutti i contatti per iscrivervi al casting.

Buona fortuna!

 

interviste

Bonheur à Nice: Nizza capitale della felicità per un giorno

1 Mar , 2018  

Bonheur, che tradotto significa felicità, sarà la parola d’ordine in attesa della primavera.

“Forse dopo l’attentato del 2015, Nizza è diventata un po’ più triste” ha dichiarato il sindaco Estrosi e certo in Costa Azzurra si vivono inoltre le preoccupazioni per il futuro su molti fronti come nel resto del mondo.

Nizza deve tornare a essere una città dove si respiri allegria, gioia di vivere e felicità.

Per questi motivi la città della Prom aderirà il 20 marzo alla “Giornata mondiale della felicità” istituita dalle Nazioni Unite.

Tra le proposte per quella data, vi segnaliamo la maratona fotografica organizzata dalle associazioni italiane in territorio nizzardo Aspeica e Capt Emploi Services.

Ritrovo in place Masséna al mattino e poi tutti in giro per la città a scattare foto che esprimano il “bonheur”. Al pomeriggio i partecipanti caricheranno le immagini sulla pagina Facebook della manifestazione (dove è possibile iscriversi) e infine appuntamento al Consolato Italiano di bd Gambetta per la premiazione.

A proposito, Radio Nizza è piena di felicità nel comunicare che è mediapartner dell’evento e vi propone di seguito l’intervista agli organizzatori:

 

 

 

, , , ,

Agenda

Fagioli a merenda per i bambini a Bordighera

27 Feb , 2018  

Fagioli è lo spettacolo per bambini tra i 4 e i 10 anni in programma per sabato 3 marzo alla Chiesa Anglicana di Bordighera, alle ore 16.30.

La compagnia trentina dei Teatri Soffiati partendo dalla fiaba inglese “Jack e il fagiolo magico” va alla ricerca della vera ricetta della “pasta e fagioli” tra continui, improvvisi e spassosi cambi di ruolo, musiche, canti, piccole magie e clownerie.

In scena due stravaganti contastorie, sempre sospesi tra la ricerca di qualcosa da mettere sotto i denti e la voglia inesauribile di giocare. Perché la morale è poi questa: finché c’è il piacere di raccontare, la favola non finisce mai.

Al termine dello spettacolo (e incluso nel prezzo del biglietto) ci sarà un laboratorio per spiegare ai bambini l’importanza dei legumi per la terra e l’alimentazione.

L’appuntamento è inserito nella stagione TeaLtro di Liber Theatrum

La prenotazione è consigliata.

Biglietti: 12 euro intero, 8 euro per i ragazzi fino a 14 anni.

Per informazioni: 0039 9184272205 – 272230 (orario ufficio)

interviste

Giovanna d’Arco Santa senza parole a Bordighera

14 Feb , 2018  

Giovanna d’Arco, dalla Francia a Bordighera passando per la Sicilia.

La compagnia siciliana Prima Quinta Teatro arriva in Liguria con uno spettacolo dedicato alla santa guerriera, tutto incentrato sulla corporeità di sei giovani attrici dirette da Aldo Rapè.

“Al centro della messa in scena ci sono la Donna e Dio. Forse i due più grandi misteri e probabilmente la stessa identica cosa”, dice Rapè.

“JEANNE d’ARC – Visioni di una donna”sarà al Palazzo del Parco, sabato 17 febbraio alle 21.

Biglietto intero 12 euro, ridotti 10 e 8 euro.

Per informazioni: 338 6273449 – liber.theatrum@gmail.comwww.libertheatrum.com

Ecco qui l’intervista al regista Aldo Rapè:

, , , ,