Agenda

Ossor Otteccuppac: Cappuccetto Rosso dalla parte del lupo

26 Apr , 2018  

Ossor Otteccupac che letto al contrario diventa Cappuccetto Rosso.

Perché al contrario viene riletta da Alessandro Bergallo la storia della bambina che nel bosco incontra il lupo.

L’attore genovese, da bravo artigiano del palcoscenico, scartavetra gli strati di convenzioni sociali che si sono depositati su questa favola nei secoli da Perrault ai Grimm, fino a Disney.

“Chi l’ha detto che il lupo è cattivo e rappresenta il male? E perché la bambina che non risponde al volere dei genitori merita di venire additata con un mantello rosso come la vergogna?” si chiede Bergallo.

Così si torna alla versione più antica della storia della ragazzina e il lupo: quella tramandata per via orale.

Ossor Otteccuppac in scena sabato 28 aprile alle 21 al Palazzo del Parco di Bordighera chiuderà il cartellone di TeaLtro, la rassegna organizzata per la prima volta nel comune rivierasco da Liber Theatrum con la direzione artistico di un soddisfatto Diego Marangon: “Tutti e 13 gli appuntamenti della stagione sono stati molto apprezzati e premiati da ottime presenze di pubblico. Stiamo già pensando e lavorando per il prossimo anno”.

Anche per quest’ultimo titolo biglietti compresi tra i 12 euro dell’intero e i 10 e 8 euro per i ridotti. Informazioni e prenotazioni chiamando i numeri 338 6273449 – 0184 272205 – 272230 (orario ufficio), oppure scrivendo a liber.theatrum@gmail.com.

 

, , ,

Promenade des italiens

Calcio sotto le bombe, Facchetti racconta una storia epica

18 Apr , 2018  

Calcio, campionato di guerra 1943-1944. La squadra dei Vigili del Fuoco di La Spezia arriva prima, lasciandosi alle spalle il Grande Torino di Vittorio Pozzo.

Una vicenda che narra non solo di sport ma anche di uomini nell’Italia martoriata dal conflitto mondiale che l’attore Gianfelice Facchetti, figlio dell’indimenticato interista e capitano azzurro Giacinto Facchetti, porta in scena di città in città per fare rivivere la memoria di quegli undici “giocatori per caso” spezzini,allenati dal leggendario Ottavio Barbieri.

“Eravamo quasi in cielo” sarà in scena al Palazzo del Parco di Bordighera per la stagione TeaLtro di Liber Theatrum, sabato 21 aprile alle 21.

Ingresso a pagamento: intero € 12,00 – ridotti € 10,00 e 8,00

INFO e prenotazioni telefonando al 338 6273449 oppure scrivendo a libertheatrum@gmail.com.

Ecco le anticipazioni di Gianfelice Facchetti al microfono di Radio Nizza:

 

, , , ,

Agenda

Pertini e Pinuccio, Rapè torna in Liguria con le sue storie

22 Mar , 2018  

Pertini interpretato da Rapè

Pertini o meglio Pert con il suo nome di battaglia, l’amatissimo partigiano e Presidente della Repubblica italiana torna a vivere per un pomeriggio a Ventimiglia grazie al lavoro di Aldo Rapè.
In realtà l’evento di venerdì 23 marzo alle 17.15 alla Biblioteca Civica Aprosiana sarà un incontro di presentazione del libro Pert, di cui l’hanno scorso i ventimigliesi hanno visto la messa in scena al Teatro Comunale.

L’appuntamento, ad ingresso libero, vede inoltre la partecipazione dello storico Enzo Barnabà, del partigiano Salvatore Cacciatore, del musicista Sergio Zafarana e la conduzione di Diego Marangon direttore artistico di Liber Theatrum.

Sabato 24 marzo alle 21 Aldo Rapè proporrà Pinuccio al pubblico di Bordighera, per la stagione di TeaLtro alla Chiesa Anglicana.

Pinuccio è il racconto drammatico sui “carusi” siciliani, i bambini che lavoravano nelle miniere di zolfo in condizioni disumane. Il loro sfruttamento è andato avanti fino alla vigilia del “boom economico” e tanti hanno perso la vita in incidenti sul lavoro. Vere e proprie stragi furono quelle nelle gallerie di Gessolungo in provincia di Caltanissetta nel 1881 e nel 1958.

Lo spettacolo, che sarà in scena anche in francese al prestigioso festival di Avignone nel 2019, ripercorre la storia mineraria siciliana commemorando le sue giovani vittime e ci ricorda quanto ancora sia diffuso lo sfruttamento del lavoro minorile nel mondo.

Biglietti dai 12 euro in giù, informazioni sul sito di Liber Theatrum.

, , , ,