Agenda

Centenario della Grande Guerra, le celebrazioni a Nizza

23 Set , 2018  

burattini al fronte

Il centenario della Grande Guerra, ovvero cento anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale.

Un conflitto di cui si sono persi i testimoni diretti per motivi anagrafici e di cui è doveroso tenere viva la memoria attraverso l’infinità di documenti e reperti esistenti, anche al di fuori delle realtà museali e istituzionali.

Lodevole è lo sforzo dei volontari della sezione nizzarda del Comites di ripercorrere gli avvenimenti del “14-18” (vengono ricordati non solo i nostri connazionali ma tutti coloro che sacrificarono la propria vita sugli altari delle patrie coinvolte) attraverso spettacoli, concerti, conferenze e una mostra per rivivere da vicino quegli anni anche attraverso la quotidianità della cultura popolare dell’epoca.

Fitto è il calendario degli appuntamenti che si snoderanno tra il Consolato italiano di bd. Gambetta e altre sedi, a cominciare dalla mostra “La stampa durante la Grande Guerra, attraverso i giornali italiani e francesi” a cura del giornalista Alberto Toscano che verrà inaugurata martedì 25 settembre 2018 alle 16.30.

A seguire venerdì 28 settembre alle 17, sempre presso il nostro consolato, ci sarà il concerto del coro alpino “Monte Saccarello” di Imperia preceduto dalla conferenza di Ivan Gastaut, professore di storia contemporanea all’Università di Nice Sophia Antipolis.

Le proposte del Comites andranno avanti fino a dicembre in altri luoghi con il coinvolgimento e la  disponibilità della Ville de Nice e del Comitato di quartiere di Saint Isidore e proprio presso la sala parrocchiale di Saint Isidore tornerà in scena lo spettacolo “Lettere e canti dal fronte” del gruppo “4 novembre” di cui avevamo già parlato qui su Radio Nizza.

Ancora da segnalare uno spettacolo di burattini, forma d’arte legata alle tradizioni popolari che proprio durante la Grande Guerra ha sfornato centinaia di spettacoli  per tenere vivo il morale delle truppe al fronte e dei feriti negli ospedali militari.

E così venerdì 7 dicembre alle ore 18 alla sala Garibaldi andrà in scena “Cuor di donna ovvero l’albergo del delitto” della Compagnia Niemen, preceduto da un’introduzione dell’esperto di teatro di figura Albert Bagno.

Gli eventi sono ad ingresso gratuito, per informazioni potete scrivere all’indirizzo info@comites-nice.fr o contattare il consolato.

 

, , , , , ,

in onda

Tarantella: a Nizza si danza con Irene Piccolo

14 Set , 2018  

Irene Piccolo Tarantella

Tarantella e altri balli del Sud Italia anche in Costa Azzurra, dove Irene Piccolo con grande energia trasmette ai suoi allievi i passi e i movimenti di ancestrali tradizioni.

Irene, danzatrice, è in Francia dal 2001 e qui ha fatto dalla sua passione un mestiere.

Come docente organizza corsi e stage per principianti ed esperti, tra cui “LaboSud Tarantella” al via in questi giorni non lontano dalla Gare de Nice Ville.

Inoltre ha realizzato e ha in cantiere eventi culturali e di spettacolo legati alle tradizioni del Mezzogiorno.

Per maggiori informazioni potete scrivere alla sua mail menanena@hotmail.com.

Noi di Radio Nizza l’abbiamo intervistata per farci raccontare la sua esperienza di italiana in Francia e per invitarvi a partecipare ai suoi corsi.

 

 

, , , , ,

Promenade des italiens

Traduzioni in Costa Azzurra: da vent’anni c’è Gentile

15 Giu , 2018  

Studio traduzioni Gentile

Traduzioni dall’italiano al francese e in altre decine di lingue per lavoro, documenti personali, burocrazia o altro: un punto di riferimento per gli italiani che vivono in Costa Azzurra è lo Studio Gentile, fondato da Nicola Gentile nel 1998.

Partito dalla Puglia all’età di 18 anni, Nicola Gentile ha trovato nel Sud della Francia la sua casa ideale e qui ha messo la sua professionalità a disposizione di privati e aziende che necessitano di un servizio di traduzione per farsi conoscere, stipulare contratti, rispondere ad esigenze legali e più in generale comunicare.

In questa intervista ci racconta chi sono i suoi clienti, come sono cambiati nel corso dell’ultimo ventennio, come si svolge il suo lavoro e quello dei suoi collaboratori nelle due sedi di Nizza e Monaco:

 

 

 

, , , ,