Promenade des italiens

Appuntamenti con la Storia e la Prima Guerra Mondiale

10 Nov , 2018  

Nei prossimi giorni in Costa Azzurra saranno in programma diversi appuntamenti per ricordare la storia e i fatti del primo conflitto mondiale a cento anni dalla fine.

Oltre alle celebrazioni ufficiali per commemorare le vittime, ci sono eventi per ripassare le tappe della Grande Guerra insieme a storici illustri o attraverso mostre e spettacoli.

A Nizza, all’Espace Magnan per domenica 17 novembre alle 19 è in programma la performance “14-18 Une guerre in-ouïe” in cui tre artisti daranno voce al conflitto di cui non esiste una memoria storica sonora “live” ma tanto ci è rimasto che può essere ricostruito: le canzoni della propaganda, lo spionaggio telefonico, gli albori ella radio e l’arrivo del jazz in Europa. Sono tutti nizzardi gli artisti che hanno lavorato a questo progetto: Didier Douet attore e commediografo, Cécile Guillemot regista e autrice e Luc Martinez compositore e sound designer. Per informazioni espacemagnan.com

Ancora a Nizza da segnalare gli appuntamenti organizzati dal Comites al Consolato italiano di bd Gambetta, 72: venerdì 30 novembre alle 9 verrà inaugurata la mostra di artisti contemporanei “Cent’anni dopo”, mentre alle 18 di venerdì 7 dicembre andrà in scena lo spettacolo di burattini (genere molto apprezzato dai soldati al fronte) dal titolo “Cuor di donna ovvero l’albergo del delitto”.

Ci spostiamo a Monaco dove è sempre altissimo il livello degli eventi culturali proposti dalla locale sezione de La Dante, sotto la direzione di Grazia Soffici.

Per giovedì 15 novembre alle 18.30 è atteso l’incontro con il giornalista Paolo Mieli di Rai Storia e lo storico Marco Mondini dell’Università di Padova.

Al Salon Atlantique di Av. Princesse Grace 22, con l’ausilio di immagini d’epoca provenienti dagli archivi Rai verranno analizzati gli eventi e i personaggi che hanno segnato quella Guerra, per un racconto che non sarà solo commemorativo.

Infatti il recupero della “memoria collettiva” è un punto fondamentale per ogni società che, grazie ad una migliore conoscenza del passato, voglia provare a risolvere i problemi del presente.

L’ingresso è solo su prenotazione, per cui affrettatevi a scrivere a: info.dantemc@gmail.com o a chiamare il numero +37797708947.

Ed ecco in anteprima per gli ascoltatori di Radio Nizza alcune anticipazioni della serata dalla voce del professore Mondini:

 

, , , , , , ,

Agenda

Centenario della Grande Guerra, le celebrazioni a Nizza

23 Set , 2018  

burattini al fronte

Il centenario della Grande Guerra, ovvero cento anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale.

Un conflitto di cui si sono persi i testimoni diretti per motivi anagrafici e di cui è doveroso tenere viva la memoria attraverso l’infinità di documenti e reperti esistenti, anche al di fuori delle realtà museali e istituzionali.

Lodevole è lo sforzo dei volontari della sezione nizzarda del Comites di ripercorrere gli avvenimenti del “14-18” (vengono ricordati non solo i nostri connazionali ma tutti coloro che sacrificarono la propria vita sugli altari delle patrie coinvolte) attraverso spettacoli, concerti, conferenze e una mostra per rivivere da vicino quegli anni anche attraverso la quotidianità della cultura popolare dell’epoca.

Fitto è il calendario degli appuntamenti che si snoderanno tra il Consolato italiano di bd. Gambetta e altre sedi, a cominciare dalla mostra “La stampa durante la Grande Guerra, attraverso i giornali italiani e francesi” a cura del giornalista Alberto Toscano che verrà inaugurata martedì 25 settembre 2018 alle 16.30.

A seguire venerdì 28 settembre alle 17, sempre presso il nostro consolato, ci sarà il concerto del coro alpino “Monte Saccarello” di Imperia preceduto dalla conferenza di Ivan Gastaut, professore di storia contemporanea all’Università di Nice Sophia Antipolis.

Le proposte del Comites andranno avanti fino a dicembre in altri luoghi con il coinvolgimento e la  disponibilità della Ville de Nice e del Comitato di quartiere di Saint Isidore e proprio presso la sala parrocchiale di Saint Isidore tornerà in scena lo spettacolo “Lettere e canti dal fronte” del gruppo “4 novembre” di cui avevamo già parlato qui su Radio Nizza.

Ancora da segnalare uno spettacolo di burattini, forma d’arte legata alle tradizioni popolari che proprio durante la Grande Guerra ha sfornato centinaia di spettacoli  per tenere vivo il morale delle truppe al fronte e dei feriti negli ospedali militari.

E così venerdì 7 dicembre alle ore 18 alla sala Garibaldi andrà in scena “Cuor di donna ovvero l’albergo del delitto” della Compagnia Niemen, preceduto da un’introduzione dell’esperto di teatro di figura Albert Bagno.

Gli eventi sono ad ingresso gratuito, per informazioni potete scrivere all’indirizzo info@comites-nice.fr o contattare il consolato.

 

, , , , , ,