Promenade du Paillon scenari futuri

13 Feb 2021

La Promenade du Paillon verrà prolungata, la città della Baia degli Angeli è sempre in movimento, evidenziando la sua “vivacità urbanistica”.

Testo di Giovanni Gugg

Mercoledì 10 febbraio il comune di Nizza ha avviato la procedura che porterà alla selezione delle imprese che realizzeranno l’estensione della Coulée Verte.

Si tratta di un progetto urbanistico che si sviluppa su 13,7 ettari e che prevede l’abbattimento del Teatro Nazionale di Nizza e del complesso dell’Acropolis.

Secondo il progetto, il TNN sarà ricollocato nell’antico complesso conventuale dei Francescani, in place Saint-François, non molto distante dalla sua posizione attuale, mentre il Palazzo dei Congressi troverà una nuova collocazione nella piana del Var, ad ovest della città.

I candidati hanno tempo fino al prossimo 4 marzo per presentare le loro proposte.

Il bando prevede che si crei un grande parco urbano, inteso come prolungamento di quello esistente, la Promenade du Paillon, che attualmente va dal mare fino al Teatro Nazionale, per un’estensione di 12 ettari. Il piano complessivo, dunque, intende creare una città in cui il polmone verde sarà più che raddoppiato: i lavori cominceranno nel 2023 e termineranno nel 2025, e intendono puntare alla riqualificazione anche delle stradine laterali, favorendo i collegamenti tra i quartieri alle due sponde del giardino.

Dell’attuale panorama urbano, cio’ che resterà in piedi sarà il complesso architettonico formato dal Musée d’Art Moderne et d’Art Contemporain, dalla biblioteca Louis Nucéra e dal parcheggio Promenade des Arts.

Il costo complessivo dell’operazione è stimato tra i 63.000.000 € e i 75.600.000 €, a seconda che si considerino o meno le tasse e le imposte, e sarà finanziato per un terzo dal Comune stesso, un terzo dallo Stato nel quadro del piano di rilancio, un terzo dalla Regione e il restante 10% da altre sovvenzioni.

Pubblicità

advertisement

Archivio articoli