Turismo in Costa Azzurra

Turismo in Costa Azzurra è record

Di Marco Casa
7 Set 2022

Turismo in Costa Azzurra e Provenza con numeri pre-crisi sanitaria

Turismo in Costa Azzurra che torna a crescere e cresce in tutta la Région Sud, da Marsiglia a Nizza da Canne alle Gorges du Verdon.

A dirlo sono gli addetti ai lavori interpellati dalla redazione del portale Ma Région Sud, sito di informazione istituzionale della regione PACA, che sottolineano che questa estate est à marquer d’une pierre blanche (“da mettere negli annali”, diremmo noi).

Dopo due stagioni sconvolte dall’epidemia di Covid-19, il Sud della Francia sta tornando ai livelli di presenze pre-crisi sanitaria.

Dall’inizio di agosto i primi dati raccolti dagli operatori sono stati soddisfacenti.

Il 5 agosto scorso il Comitato Regionale del Turismo (CRT)  ha svelato i primi dati.

Le prime due settimane di luglio sono state relativamente tranquille con livelli di frequenza abituali per questo periodo.

Ma la tendenza è stata invertita il 14 luglio, complici la festa nazionale e il passaggio del Tour de France.

Solo sul finire dell’estate ci saranno i dati definitivi ma si può già dire che quella nella Région Sud e in Costa Azzurra è stata un’ottima stagione estiva anche dal punto di vista economico.

La regione si è posizionata come la più attraente a livello nazionale, con un tasso di occupazione alberghiera dell’81% negli hotel della regione, ben al di sopra della media nazionale fissata al 74% per luglio.

L’ottima affluenza negli hotel del sud della Francia ha consentito di superare leggermente i dati di luglio 2019, anno di riferimento pre-pandemico.

Tornano i turisti in Costa Azzurra e Provenza, non solo italiani. La clientela internazionale è in aumento, con arrivi dai Paesi Bassi, dal Belgio, dalla Germania e dal Regno Unito.

In netta ripresa anche il traffico aereo negli scali della Région Sud.