Riaperto parzialmente il tunnel Liautaud a Nizza

Di Giovanni Gugg
6 Dic 2021

Tunnel Liautaud a Nizza, quasi fine di una settimana di passione per gli automobilisti

Dopo circa una settimana di lavori è stato parzialmente riaperto il tunnel Liautaud che collega la viabilità di Place Masséna-Promenade des Anglais con l’ingresso autostradale a Nord della città tramite la Pénétrante du Paillon.

Il tratto riaperto è tra Barla e la A8, a breve dovrebbe essere completata la messa in sicurezza della galleria e riaperta nella sua interezza.

Martedì 30 novembre è stato un giorno di passione per la circolazione automobilistica a Nizza: da tempo non si vedeva un traffico così esteso e paralizzato in città; il tutto a causa della chiusura dell’intera tratta del lungo tunnel Liautaud, che dal Quai des Etats-Unis taglia tutta la città lungo il fiume Paillon.

Le difficoltà erano già arrivate lunedì 29 novembre e proseguiranno nei primi giorni di dicembre, ma al momento non c’è una data certa, perché il tunnel necessita di alcuni lavori di consolidamento e manutenzione. I problemi, infatti, sono sorti lunedì mattina, quando è crollata parte dell’impianto antincendio dalla volta del tunnel in corrispondenza della tratta Garibaldi-Barla. L’incidente è avvenuto nell’ambito del cantiere di potenziamento dell’asse viario sotterraneo e, dopo una sua parziale chiusura lunedì, ieri l’intero tunnel è stato vietato al traffico, in modo da continuare i lavori di messa in sicurezza della struttura, con la conseguenza che, in superficie, i boulevard Jean Jaurès e Risso si sono bloccati per tutto il giorno e gran parte della città si è mossa lentamente, dal momento che il traffico si è trasferito su strade che difficilmente assorbono l’importante flusso quotidiano del tunnel.
Dalle 5 di stamattina, mercoledì 1° dicembre, viene tuttavia riaperta la parte nord del tunnel Liautaud: si può riutilizzare l’ingresso Maraldi, quello in corrispondenza della Voie Mathis, uscita “Palais des Expositions”, verso nord e la Pénétrante du Paillon. La parte precedente del percorso, da Max Gallo a Barla, rimane ancora temporaneamente chiuso.
Ci si aspetta, dunque, ancora una giornata difficile per il traffico urbano a Nizza, sebbene si spera meno congestionato di ieri:

A questo proposito, le autorità competenti hanno dispiegato la polizia municipale per aiutare lo scorrere delle auto, ma soprattutto hanno cambiato il piano del traffico della città: si può usare il Quai des Etats-Unis per andare verso il porto di Nizza, Walesa, Riquier e St Roch in direzione ovest-est, senza interessare la pista ciclabile. Inoltre, si sconsiglia fortemente di percorrere i boulevard Jaurès e Risso e, piuttosto, si invita a lasciare le auto fuori città, utilizzando i mezzi pubblici per spostarsi all’interno di Nizza.

Pubblicità

advertisement

Archivio articoli