Nizza24 lunedì 12 febbraio 2024: Vietato scrollare a Seine-Port – Modifiche alla viabilità A8 – Incendio a Nizza

Di Marco Hugo-Barsotti
12 Feb 2024

Incendio in un appartamento a Nizza

37 vigili del fuoco sono stati mobilitati domenica sera a Nizza dopo che un incendio è scoppiato in un appartamento in avenue de Pessicart. L’incendio è avvenuto intorno alle 20:30. Un uomo di 56 anni è stato portato in ospedale per intossicazione da fumo. Le cause del rogo sono ancora ignote e sono in corso le indagini.

Modifiche alla viabilità sull’autostrada A8

VINCI Autoroutes ha annunciato modifiche al traffico sull’autostrada A8 da oggi lunedì 12 febbraio fino a venerdì. Come parte dei lavori in corso, ci saranno modifiche notturne dalle 20:30 alle 6 del mattino all’uscita 42 Mougins, all’uscita 56 Monaco e al casello 59 Menton. Si ricorda inoltre che questo weekend, a causa della festa della mimosa a Mandelieu-la-Napoule, l’uscita Mandelieu (n°40) sarà chiusa sabato 17 febbraio dalle 18 alle 20:30: la società’ concessionaria consiglia di recarsi a Mandelieu in treno.

Aerei militari hanno sorvolato Nizza domenica

Due aerei militari  hanno sorvolato Nizza domenica. Una vista piuttosto insolita: entrambi gli aerei provenivano dalla portaerei Charles de Gaulle, che incrociava al largo della costa di Nizza, e stavano effettuando un’esercitazione.

E ora un editoriale di Marco Hugo Barsotti

Vietato scrollare in un villaggio francese

Scrollare? Si, l’atto di passare da un messaggio all’altro o da un’immagine all’altra su uno smartphone:

Nella lotta contro l'”invasione” degli smartphone, un villaggio francese ha votato per vietare lo scroll in pubblico. Seine-Port, nell’area della Seine-et-Marne a sud di Parigi, con una popolazione di meno di 2.000 abitanti, questo weekend ha votato a favore in un referendum per limitare l’uso degli smartphone in pubblico, vietando a adulti e bambini di far scorrere contenuti sui loro dispositivi mentre camminano per strada, mentre siedono con altri su una panchina al parco, mentre sono nei negozi, caffè o ristoranti e mentre i genitori aspettano i figli davanti ai cancelli della scuola. Chi deve controllare la mappa sul telefono quando è perso viene incoraggiato a chiedere indicazioni. Il villaggio ha anche approvato una carta per le famiglie sull’uso degli schermi da parte dei bambini: niente schermi di alcun tipo al mattino, niente schermi nelle camere da letto, niente schermi prima di andare a letto o durante i pasti. Se i genitori di adolescenti firmano un accordo scritto per non dare al figlio uno smartphone prima dei 15 anni, il municipio fornirà al bambino un vecchio telefono solo per chiamate. Non è applicabile dalla polizia, gli agenti non potrebbero fermare o multare le persone che scrollano per strada perché non esiste una legge nazionale contro gli smartphone – ma il sindaco lo descrive come un incentivo a smettere di scrollare e una guida per limitare l’uso del telefono. I negozianti sono invitati ad appendere adesivi sulle vetrine e a chiedere gentilmente alle persone di smettere di scrollare.

 

Il governo francese annuncia piano controverso

Il governo francese ha annunciato un controverso piano per modificare la costituzione al fine di revocare la cittadinanza per luogo di nascita nell’isola francese dell’Oceano Indiano di Mayotte, sostenendo che ciò aiuterebbe a frenare una crisi migratoria. La riforma è stata annunciata dal ministro dell’Interno Gérald Darmanin domenica dopo il suo arrivo sull’isola, il dipartimento più povero del paese, in seguito a tre settimane di proteste. Parlando con i giornalisti il ministro dell’Interno ha dichiarato “prenderemo una decisione radicale. Non sarà più possibile diventare francesi se non si è figli di un genitore francese”. La Francia attualmente concede la cittadinanza sia per discendenza che per luogo di nascita, e la proposta rischia di alimentare ulteriormente le tensioni in Francia a seguito dell’adozione di una nuova legge sull’immigrazione.

 

Appuntamento su Radio Nizza ogni mattina alla mezz’ora per l’Almanacco e il meteo del giorno.  

Nizza24 è una produzione di Radio Nizza: Streaming online sui principali aggregatori radio, su tutte le piattaforme di podcasting e su www.radionizza.it dove troverete anche tutti gli altri nostri contenuti compresa la agenda, ll turismo in Costa Azzurra, interviste esclusive e molto altro ancora. In redazione Marco Hugo Barsotti, Koly Setten, Antonella Fava e Marco Casa questa è Radio Nizza.