Nizza24 Mercoledì 29 novembre 2023: Trasporti gratis a Parigi durante le olimpiadi? Contrordine, i prezzi raddoppiano – Esercitazioni militari a Tolone

Di Marco Hugo-Barsotti
29 Nov 2023

Nizza24 Notizie dalla Costa Azzurra per Mercoledì 29 novembre 2023, in studio Marco Casa 

Biglietti metro raddoppiano a Parigi per Giochi 2024 

In occasione di Olimpiadi e Paralimpiadi 2024, tra il 20 luglio e l’8 settembre il prezzo del biglietto metro a Parigi salirà da 2,10 a 4 euro, con carnet a 32 anziché 16,90 euro. Un rincaro consistente e difficile da digerire, anche perché inizialmente gli organizzatori avevano promesso trasporti gratuiti per spettatori e visitatori.  

La misura della gratuità era prevista nel dossier di candidatura di Parigi per le Olimpiadi – dunque uno degli elementi che convinsero il CIO ad assegnare proprio a Parigi i giochi olimpici. Oggi viene fatto dietrofront a pochi mesi dall’evento. Lunedì la Regione Île-de-France ha annunciato gli aumenti per metro e RER. “Creeremo un Pass Paris 2024 per consentire agli spettatori di spostarsi in tutta l’area metropolitana”, ha assicurato la Presidente Pécresse. 

Esplosioni a Tolone: vietato avvertire le autorità

È prevista per la giornata odierna, mercoledì 29 novembre, un’importante esercitazione militare della durata di 36 ore che si svolgerà nella città di Tolone. La polizia ha informato preventivamente la popolazione locale di non allarmarsi o preoccuparsi nel caso si sentano forti boati o ‘esplosioni’ riconducibili alle operazioni programmate. L’invito alle autorità è stato anche quello di non intasare le linee telefoniche di emergenza con chiamate dettate dal panico o dalla paura. I cittadini sono stati esortati a non diffondere sui social network informazioni non verificate o false notizie che potrebbero ingenerare timori immotivati sulle reali origini dei rumori. 

E ora un editoriale di Marco Hugo Barsotti 

Telelavoro, dietrofront aziende francesi: “Dipendenti più efficienti in ufficio” 

Parliamo di lavoro da casa, detto in italiano smart working.  

Numerose imprese francesi stanno compiendo un passo indietro rispetto alle politiche di promozione del lavoro da remoto adottate negli anni della pandemia. La motivazione addotta è che, alla prova dei fatti, i dipendenti risultano mediamente più produttivi ed efficienti quando lavorano presso la sede aziendale piuttosto che da casa. Dopo il boom dello smart working durante il periodo delCovid, oggi sempre più realtà riducono a 1-2 giornate alla settimana il numero di giornate di “telelavoro” concesse. Un caso emblematico è Amazon France, che presso la sede di Clichy è scesa al massimo di due giorni remoti settimanali, misura che sembra ben accettata anche dai lavoratori – o almeno cosi ci fanno sapere.

Per parte nostra, ci siamo sempre chiesti chi avesse inventato l’appellativo “smart” per i rapporti di collaborazione che sarebbe più corretto chiamare “tele”, telelavoro. La nostra esperienza e’ certamente limitata, e sarebbe antipatico citare casi specifici: ci limitiamo dunque a fare nostra l’affermazione dell’anno scorso di Elon Musk: “Remote work does not work“. 

Strada tra S.Maxime e St Tropez (fonte: BFM TV)

Progetto bypass per decongestionare il traffico sulla statale tra Saint-Maxime e Saint-Tropez 

Dopo decenni di discussioni e attese, potrebbe finalmente realizzarsi il controverso progetto per la costruzione di un bypass stradale che alleggerirebbe il pesante traffico veicolare sulla statale che collega Saint-Maxime a Saint-Tropez, due note località turistiche della Costa Azzurra. L’opera, discussa già dagli anni ’70, dovrebbe passare dal comune di Plan-de-la-Tour per poi collegarsi alla strada RD44 in direzione di Grimaud. Tuttavia, il progetto incontra ancora l’opposizione del sindaco di Plan-de-la-Tour, secondo cui i disagi per i residenti sarebbero notevoli. Altri politici locali invocano invece “solidarietà” per una scelta che porterebbe vantaggi all’intera area. 

Almanacco

Sono nati il 29 novembre 

  • Sophie Artur (1959), attrice francese 
  • Charlotte Valandrey (1968), attrice francese scomparsa recentemente 
  • Luther Blissett – Calciatore inglese che militò nel Liverpool, dove disputò una sola presenza con la nazionale inglese 
  • Denis Maréchal (1969), politico francese, sindaco di Carcassonne 

Accadde il 29 novembre

  • Inaugurazione dell’autostrada Parigi-Lille nel nord della Francia (1967) 
  • Morte dell’attore statunitense Cary Grant (1986) 
  • Passaggio completo della Francia alla tv digitale terrestre (TNT) dopo 2 anni di transizione (2011) 

Il fatto curioso del giorno 

29 novembre 1922: a Tallahassee, in Florida, viene messo in vendita il primo congelatore domestico prodotto dalla ditta Kelvinator. Costava la cifra proibitiva di 745 dollari dell’epoca e i primi modelli richiedevano l’aggiunta giornaliera di ghiaccio per funzionare. 

Meteo 

Al mattino tempo prevalentemente soleggiato, aumento della nuvolosità nel pomeriggio con massime di 15 gradi a Monaco, Nizza, Saint-Tropez e Antibes. Vento debole. In serata temperature minime di 9 gradi con cielo sereno. 

Giovedì e venerdì attesa pioggia e temperature stabili. Nel weekend prevalenza di bel tempo con temperature miti. Previsti forti venti nel Var sabato. 

Alba: 07.41 Tramonto: 16.55 

Gli appuntamenti con l’Informazione 

Vi ricordiamo i nostri appuntamenti informativi: il notiziario, allo scoccare dell’ora su Radio Nizza e on demand sul canale podcast Radio Nizza – Ultime notizie . Meteo e l’almanacco del giorno sono trasmessi 25 minuti più tardi ma sempre disponibili sul canale podcast  Radio Nizza – Meteo   

Aggiornamenti in tempo reale 

Le notizie sono sempre aggiornate sul sito nizza24.it oltre ovviamente al nostro sito principale www.radionizza.it, dove troverete anche tutti gli altri nostri contenuti compresa la agenda, ll turismo in Costa Azzurra, interviste esclusive e molto altro ancora. 

Nizza24 è una produzione di Radio Nizza: Streaming online sui principali aggregatori radio, su tutte le piattaforme di podcasting e su www.radionizza.it. In redazione Marco Hugo Barsotti, Virginia Dumas e Antonella Fava.