Nizza24 mercoledì 7 febbraio 2024: Torna il Tour della Provenza – Niente sesso, siamo Francesi? – Allarme Polline

Di Marco Hugo-Barsotti
7 Feb 2024

Nizza24 Notizie dalla Costa Azzurra per mercoledì 7 febbraio 2024, in studio Marco Casa 

Torna il Tour ciclistico della Provenza

Riparte questa settimana il Tour de La Provence, la competizione ciclistica che prevede quattro tappe da domani giovedì 8 febbraio fino a domenica 11 attraverso i dipartimenti Bouches-du-Rhône, il Luberon e le Alpi dell’Alta Provenza. Si comincia con una cronometro individuale di 5 km a Marsiglia, poi venerdì la partenza da Aix-en-Provence verso il Luberon con arrivo a Bonnieux, infine domenica la tappa conclusiva fino a Martigues. Per l’intera durata della manifestazione sono previsti importanti disagi al traffico e alla sosta nelle zone interessate dal passaggio dei ciclisti.

Foto: Archivio RadioNizza

Piena solidarietà del Principe Alberto al Re Carlo nella lotta contro il cancro

Il Principe Alberto II di Monaco ha espresso la sua totale solidarietà a Re Carlo III dopo la notizia della diagnosi di cancro che ha colpito il monarca britannico. In un comunicato il Principe monegasco ha scritto che la determinazione, il coraggio e la schiettezza di Re Carlo sono sempre state fonte di ispirazione, dicendosi convinto che dimostrerà il medesimo coraggio anche in questa dura prova. Il Principe Alberto ha concluso augurando, a nome della famiglia reale e di tutto il popolo monegasco, i migliori pensieri e le preghiere più sentite al Re, alla famiglia reale britannica e ai suoi cari.

Blocco totale al porto di Marsiglia per lo sciopero dei lavoratori portuali

I lavoratori del porto di Marsiglia hanno proclamato oggi uno sciopero di 24 ore che sta bloccando totalmente le attività dello scalo marittimo. La protesta è stata indetta dai sindacati contro la discussa riforma delle pensioni, che prevede tra l’altro l’aumento dell’età pensionabile. Malgrado sia stata approvata lo scorso marzo senza dibattito, la riforma continua ad essere contestata dai lavoratori del Grande Porto Marittimo di Marsiglia, determinati a far sentire il proprio dissenso con questa azione di forza che di fatto paralizza una delle principali infrastrutture della regione

E ora un editoriale di Marco Hugo Barsotti

Studio: in Francia sempre meno sesso, 1 adulto su 4 non fa l’amore da un anno

Uno studio condotto di recente sembra mettere in discussione la fama della Francia come paese degli amanti, rivelando un sensibile calo dei rapporti sessuali soprattutto tra i giovani adulti. La ricerca mostra che 1 adulto su 4 dichiara di non aver avuto alcun incontro intimo nell’ultimo anno. I giovani preferirebbero trascorrere il tempo libero davanti alla tv o con i videogiochi piuttosto che dedicarsi all’intimità di coppia.

“Uno studio”. Non sappiamo come mai, o forse lo sappiamo fin troppo bene, quando le agenzie pubblicano queste futili notizie citano sempre “uno” studio, senza dare il nome di chi lo ha effettuato, e soprattutto senza nota metodologica. Quanto era grande il campione e quanto significativo? Giusto per fare un esempio, se avessero interrogato 500 persone e il campione fosse perfettamente distribuito su classi di eta’, ceto sociale, zona geografica, reddito e chi più ne ha più ne metta, l’errore statistico percentuale sarebbe pari a quasi il 5%. Qui si parla  di “uno su quattro”, che tradotto in numeri significa il 25% della popolazione E non si citano le classi di eta’: hanno per caso interrogato anche i maggiori di 85 anni ?  Un titolo corretto della nostra agenzia avrebbe dunque potuto essere “una minoranza di francesi non ha rapporti sessuali da dodici mesi”. Certo, avremmo potuto evitare di raccontare la notizia solo per criticarla: ma poiché oggi la troverete su gran parte dei media francesi ci sembrava comunque opportuno raccontarvela.

Allarme polline nei dipartimenti del Sud

I dipartimenti delle Alpi Marittime e del Var sono stati inserite in stato di allerta rossa per i pollini. Il rischio allergenico è elevato in tutta l’area del Mediterraneo francese e la situazione potrebbe protrarsi per diverse settimane, almeno fino alla fine di marzo. Le temperature miti di questo periodo stanno favorendo la proliferazione dei pollini. Per informazioni e consigli a chi soffre di allergie è possibile consultare il sito www.pollens.fr.

Appuntamento su Radio Nizza ogni mattina alla mezz’ora per il nostro appuntamento con l’Almanacco e il meteo del giorno. 

Nizza24 è una produzione di Radio Nizza: Streaming online sui principali aggregatori radio, su tutte le piattaforme di podcasting e su www.radionizza.it. In redazione Marco Hugo Barsotti, Koly Setten e Marco Casa che ha condotto il notiziario; questa è Radio Nizza