La “donna del mistero” di Casa Lajolo

7 Gen 2021

Casa Lajolo è una splendida dimora che sorge vicino la Palazzina di Caccia di Stupinigi, non lontano da Torino.

I primi proprietari furono gli Ambrosi conti di Chialamberto nella prima metà del Settecento. Dal 1850 la casa è divenuta proprietà alla famiglia Lajolo che tuttora la detiene, custodisce e cura.

Noi di Radio Nizza siamo stati contattati dall’ultimo discendente, il signor Alberto Lajolo. Il motivo è molto semplice: la fondazione che presiede vuole ripubblicare un libro uscito negli anni Novanta e si cercano i detentori dei diritti.

Infatti Casa Lajolo oltre a custodire nelle sue sale preziosi volumi antichi (tra cui la collezione in lingua francese “Bibliotheque francaise des meilleurs ouvrages modernes en histoire” in 90 volumi del 1830), intente dare nuova vita a libri del passato, mandandone in stampa nuove edizioni.

Per un volume degli anni ’90 del Novecento si cerca una donna di origine francese, forse nizzarda, che visse a Torino negli anni ’80 e poi alla morte del marito giornalista e scrittore Sandro Doglio è tornata a vivere a Nizza. Oggi per motivi anagrafici potrebbe essere già trapassata ma stiamo parlando di una persona, madame Daumerie, che fino a poco tempo fa magari si aggirava per i banchi del Mercato dei Fiori o del Brocante nella Vecchia Nizza e qualcuno di voi o dei vostri conoscenti potrebbe averla incontrata.

Purtroppo non abbiamo foto, se non quelle delle copertine dei libri da lei pubblicati a Torino e il signor Lajolo ci spiega qualcosa di più sulla dimora e sulla donna nell’intervista che ci ha rilasciato.

Ecco il podcast. Buon ascolto!

 

(In copertina vista dall’alto di Casa Lajolo, fonte: casalajolo.it)

Pubblicità

advertisement

Archivio articoli