Cap de Nice e Coco Beach – Côte à côte

Di Antonella Fava
16 Set 2022
Cap de Nice Coco beach

All’estremità orientale di Nizza, appena sotto la Basse Corniche, si trova il Cap de Nice, un promontorio roccioso ai piedi del Mont Boron. È considerato uno dei quartieri più ambiti di Nizza, poiché la vista occidentale sul Mediterraneo qui è davvero unica.
Lungo questa costa, tra Nizza e Villefranche-sur-mer corre il sentiero litoraneo del Cap de Nice: un km e mezzo circa di camminata sportiva non troppo conosciuta ai turisti, ma particolarmente apprezzata dai nizzardi per la bella vista sul porto e sulle criques che questo sentiero offre.

Ascolta il podcast!

Cap de Nice

Il sentiero litoraneo del Cap de Nice

Si tratta di un sentiero roccioso che serpeggia lungo la costa frastagliata salendo e scendendo con scalette pittoresche che si affacciano su piccole insenature e rocce piatte. Se si vuole percorrere la passeggiata completa fino a Villefranche e ritorno bisogna prevedere circa 3 ore. È meglio farla al mattino perché non ci sono zone d’ombra e il sole è molto forte anche in inverno, a mezzogiorno.

Coco beach Cap de Nice

Coco beach

Il sentiero parte nei pressi di Coco beach che è la spiaggia più orientale di Nizza. In realtà si tratta di una serie di insenature di ghiaia e rocce. È la preferita dagli adolescenti che si divertono a tuffarsi dagli scogli. Lontano dalla folla della Promenade, le spiagge pubbliche di Coco Beach e delle sue vicine, La Reserve e Bains Militaires, offrono un rifugio tranquillo per chi non ha problemi a prendere il sole sulle rocce.
Piccole spiagge di ciottoli compaiono qua e là tra le lastre di roccia che compongono questa parte della costa nizzarda, ma la vista sulla Baie des Anges ripaga della scomodità.

La “piscine” e la Pointe des Sans-Culottes

A metà del percorso tra il porto di Nizza e quello di Villefranche, si trova  una terrazza soprannominata  dagli abitanti del luogo “la piscina”. È il luogo ideale per una sosta pic-nic. Dall’altra, ulivi, corbezzoli, palme ed erica formano una fitta cortina di vegetazione. A questo punto, il sentiero diventa un po’ più difficile, prima di fermarsi dopo il Cap de Nice, dove una barriera blocca l’accesso. Potete terminare la vostra passeggiata in questo punto o raggiungere il Boulevard Maeterlinck. È anche l’occasione per ammirare lo splendido Palazzo Maeterlinck e i suoi 600 metri di facciata marittima. Chiuso dal 2008, questo hotel di lusso era molto famoso per la sua vista libera su Nizza e la Baie des Anges.

Cap Ferrat Cap de Nice

Direzione Villefranche-sur-mer

Dopo qualche centinaio di metri, si può riprendere il cammino sul sentiero e proseguire in direzione di Villefranche-sur-mer. Per raggiungere la Basse Corniche, è necessario salire alcune scale prima di riprendere il cammino sul sentiero. Passando di lì, non dimenticate di dare un’occhiata al fortino della Pointe des Sans-Culottes, prima di essere accolti da un’altra scalinata in pietra. Fortunatamente, Villefranche-sur-Mer si sta avvicinando. Riprendete fiato ammirando la magnifica penisola di Saint-Jean-Cap-Ferrat. Un ultimo sforzo e il quartiere del Lazzaretto segna la fine della passeggiata e il momento di rifocillarsi su una terrazza ombreggiata a Villefranche-sur-Mer.

 

 

(Foto di Antonella Fava©)

 

Pubblicità

advertisement

Archivio articoli