Pampelonne e le spiagge di Saint-Tropez – Côte à côte

Di Antonella Fava
1 Ago 2022
Pampelonne

Oggi andiamo al mare, in uno dei posti più mitici e iconici della Costa Azzurra. Andiamo a Saint Tropez, per scoprirne le numerose spiagge, cominciando da quella più celebre, la lunga distesa sabbiosa di Pampelonne. Situata nel comune di Ramatuelle, quest’area di 27 ettari è all’origine del mito tropeziano. La spiaggia di Pampelonne, frequentata dal jet-set, è diventata infatti una delle più famose del mondo.

Ascolta il podcast!

Il mito di Saint-Tropez

Due stabilimenti sono all’origine di questo mito: la Spiaggia Tahiti attrezzata nel 1946 utilizzando l’arredamento in bambù usato per le riprese nel 1935 del film Chant des îles di Georges Manae, e il Club 55 che è sorto sul luogo dove venne allestito il ristorante per la troupe che qui girò il mitico film con Brigitte Bardot Et Dieu créa la femme.
Gli stabilimenti balneari di Pampelonne vedono sfilare da mezzo secolo tutte le celebrità dello show-biz: Errol Flyn negli anni ’50, Brigitte Bardot, Roger Vadim, Jane Fonda negli anni ’60; Michèle Morgan e Gilbert Becaud intorno al 1970, Sylvester Stalonne, Claudia Schiffer, Elton John e Johnny Hallyday più tardi, e ancora Paris Hilton e Tony Parker per avvicinarsi di più ai giorni nostri,

Le spiagge di Pampelonne

La spiaggia di Pampelonne è suddivisa in cinque settori da nord a sud: Moulins, Tamaris, Patch, Barraques e Bonne Terrasse, ciascuno dotato di parcheggio, a pagamento in stagione, vicino alla spiaggia. Rimane anche un luogo naturale e conservato, circondato da vigneti, bambù, e pini.

Pampelonne

Plage Thaïti

Lo sbarco alleato a Pampelonne

Considerata una delle migliori spiagge della Costa Azzurra, dista circa 5 km da Saint-Tropez. Forse non tutti sanno che è stata il teatro dello sbarco in Provenza delle forze alleate, il 15 agosto 1944. In quell’occasione ceppi di vite, arbusti e cespugli di rose furono distrutti dai bulldozer in modo da predisporre nell’entroterra una pista di atterraggio che permettesse un collegamento con le basi installate in Corsica e in Africa del Nord.
Fu il giovane tenente Audie Murphy agli ordini del Generale Patch a calpestare per primo con la sua truppa il terreno francese, gesto che valse a questo eroico Americano la legione d’onore nel 1948. Il movimento di Liberazione ebbe quindi inizio sulla spiaggia di Pampelonne.

Bonne Terrasse

Poco nota al grande pubblico, Bonne Terrasse era il feudo dei pescatori di Ramatuelle. Situata all’estremo sud della spiaggia di Pampelonne, questa insenatura è caratterizzata da una striscia di sabbia ad arco lunga 150 metri. L’accesso si effettua attraverso delle scale (circa 10 minuti dal parcheggio). 

La spiaggia di Bouillabaisse

La spiaggia di Bouillabaisse si trova in posizione ideale, all’ingresso di Saint-Tropez. La vista sul Golfo e su Sainte-Maxime è veramente bella. È il luogo ideale per ammirare il sole che tramonta dietro le maestose montagne del Massif des Maures.

La Ponche

La Ponche

Spiagge La Ponche e Fontanette.

Al riparo dei bastioni di Saint Tropez si nasconde questa piccola spiaggia leggendaria, resa celebre dalla terrazza di Brigitte Bardot che vi si affacciava nel film Et Dieu créa la femme. Il luogo è pittoresco, sorvegliato dalla torre Portalet e dalla torre Vieille, ai piedi delle case dei pescatori. La vista panoramica sul golfo è bellissima.

Plage des Graniers

Plage des Graniers

Spiaggia des Graniers

Situata ai piedi del versante sud della Citadelle dopo il cimetière marin, questa spiaggia è un vero gioiello per la sua natura selvaggia. Con piccoli punti d’ombra, rappresenta un bel posto per rilassarsi e. Bagnarsi nell’acqua trasparente del Mediterraneo. 

Spiaggia des Canebiers

La spiaggia des Canebiers si trova a circa 4 km a nord dal centro città, sulla Route des Salins. Deve il suo nome alla canapa che un tempo vi veniva coltivata. Si tratta di una spiaggia di sabbia di circa 200 m. I Tropéziens l’apprezzano per la sua facilità d’accesso e per i suoi pini ombrosi. L’ambiente naturale ben conservato ne fa una piccola oasi di pace. Vi si può godere di una vista su ville celebri, ma anche sul Cap di Saint-Pierre e sul Castello de la Moutte alla destra della spiaggia.
La spiaggia de La Moutte è nascosta poco lontano, lungo il sentiero litorale. All’altro capo della penisola si trova invece la Spiaggia des Salins, una spiaggia dall’aspetto selvaggio con una delle sabbie più belle e bianche della regione.

 

(Foto di Antonella Fava©)

 

 

Pubblicità

advertisement

Archivio articoli