Elezioni in Francia: sconfitta di Marcon

Di Marco Casa
20 Giu 2022

Risultato storico del Rassemblement National

Alle elezioni legislative in Francia esce sconfitta la maggioranza di Emmanuel Macron, la sua coalizione ha perso numerosi seggi in parlamento mentre il Rassemblement National ne ha conquistati quasi 100, un risultato storico per il partito guidato da Marine Le Pen.

Esce galvanizzato dalle urne anche il cartello della sinistra Nupes capitanato da Melenchon.

“E’ una situazione inedita che rappresenta un rischio per il nostro Paese viste le sfide che dobbiamo affrontare, sia sul piano nazionale che internazionale” ha dichiarato la premier Elizabeth Borne.

Nel Département des Alpes-Maritimes la coalizione filo repubblicana ha retto l’assalto dell’estrema destra con 5 deputati eletti all’Eliseo.

Il sindaco di Nizza Christian Estrosi che appoggia il presidente francese Macron ha dichiarato: “Di fronte al rischio di una grave crisi politica per la Francia, vorrei che si creassero le condizioni per costituire una maggioranza di progetti affinché il Presidente della Repubblica possa realizzare le riforme di cui il nostro Paese ha bisogno”.

Il giornalista Francesco Maselli, a poche ore dal risultato delle Elezioni in Francia scrive nella sua newsletter Marat: “Emmanuel Macron non avrà la maggioranza assoluta in Parlamento, una situazione inedita che costringerà il presidente, che conquista soltanto la maggioranza relativa, a scendere a compromessi con le opposizioni per tutta la durata della legislatura. Queste elezioni legislative consegnano un’Assemblea nazionale molto frammentata e riscoprono un concetto che la preminenza dell’elezione presidenziale aveva temperato: in Francia il governo deve tenere conto dei rapporti di forza in Parlamento. Un luogo che fino a poche settimane fa sembrava una semplice cassa di risonanza delle scelte prese all’Eliseo, diventerà il nuovo centro della politica francese”.

Pubblicità

advertisement

Archivio articoli