Lockdown in Francia, il discorso di Macron

28 Ott 2020

Il lockdown in Francia lo chiamano confinement, confinamento. Una parola pesante anche per i francesi che come altri europei si trovano a vivere un momento difficile dal punto di vista sanitario ed economico.

Con oltre 36 mila contagi nelle ultime 24 ore e con lo spettro dei 100 mila contagi in breve tempo e le terapie intensive in saturazione in molti dipartimenti dell’Esagono.

Dunque, con l’obiettivo di prendere nuove misure più efficaci al fine di contenere l’epidemia di Covid-19, il Presidente della Repubblica Emmanuel Macron alle 20 di mercoledì 28 ottobre si è rivolto ai connazionali per descrivere i termini del lockdown in Francia.

Vi proponiamo un sunto per punti del discorso del capo di stato e il video con l’intervento del capo dell’Eliseo.

Dobbiamo proteggere i più fragili (gli anziani) e i più modesti (i poveri). E dobbiamo proteggere la nostra economia.

Se puntassimo all’immunita collettiva (di gregge) avremmo altri 400mila morti e questo per noi è inaccettabile e non lo faremo mai.

Si può confinare le sole persone anziane, ma va contro la nostra etica e non lo faremo mai. In ogni caso, non è provato che sia efficace.

  • Malgrado l’aumento dei posti in terapia intensiva… L’unica strategia è il confinamento da venerdì, Ma un confinement differenziato.
  • Si potrà uscire per lavoro, motivi di salute, per prendere aria: torna l’attestazione da compilare.
  • Le scuole restano aperte, tutte fino ai licei, con un protocollo sanitario rinforzato.
  • Frontiere UE interne aperte, ma quelle esterne all’UE sono chiuse.
  • Queste misure saranno presentate domani nel dettaglio dal governo e poi saranno votate dal Parlamento, nel rispetto della democrazia.
  • Vedremo se potremo festeggiare in famiglia il Natale.
  • La app è fondamentale per rispondere tempestivamente al tracciamento, quindi scaricatela.
  • Questa pandemia storica è dura, ma rivela quello che siamo: uomini e donne legati gli uni agli altri.
  • Il confinement inizierà venerdì 30 ottobre, fino al 2 novembre si permetterà il rientro a casa delle persone partite per le feste di Ogni Santi e durerà un mese circa cioè fino al primo dicembre.

Macron ha usato parole che non aveva mai pronunciato: “siamo sommersi dall’epidemia”, “l’epidemia è debordata”.

(Testo di Giovanni Gugg e Marco Casa)

Pubblicità

advertisement

Archivio articoli